ita / eng

(a+b)3

ideazione e regia: Claudia Sorace
drammaturgia e suono: Riccardo Fazi
realizzazione scena: Massimo Troncanetti
direzione tecnica: Maria Elena Fusacchia
vestiti di scena: Fiamma Benvignati
registrazioni audio: Federica Giuliano

con Riccardo Fazi, Claudia Sorace

produzione Muta Imago 2007

Una coppia d’amanti, due figurine felici che si preparano per uscire: mettono il vestito bello, i capelli hanno la piega appena fatta, un giro di perle al collo, le scarpe lucide. Si muovono rapidi, la loro danza si ferma di fronte ad uno specchio, che ne incide i nomi sulle ombre sottili.
Poi arriva la guerra.

Plinio il Vecchio racconta che la pittura nacque quando una ragazza ricalcò il contorno dell’ombra del suo giovane innamorato sulla parete della sua stanza. Il ragazzo sarebbe partito la mattina successiva, allora lei, la notte, tenendo la lanterna vicino al viso di lui e vedendo proiettarsi un’ombra sul muro, disegnò i contorni della sua ombra.
Forse questa storia non continua come la fa continuare Plinio il Vecchio, con il padre della ragazza che realizza un ritratto d’argilla a partire dal disegno della figlia (così, si racconta, nasce la scultura).
Forse questa storia continua a partire dal gesto di lei, dal tentativo di trattenere qualcosa che sfugge, che non si può afferrare. Come quando cade un oggetto qualsiasi, e stiamo per afferrarlo, la mano lo sfiora di poco, ma non si riesce a prenderlo, cade.
Orfeo sta risalendo un lungo sentiero, silenzioso, scosceso, buio. Euridice lo segue, perché lui ha incantato tutti laggiù, nel regno dei morti, ed è riuscito ad ottenere in dono la possibilità di riprendersi la sua sposa. I due camminano, lui più avanti, non deve guardarla fino al ritorno in superficie, questo è il patto, e lei lo segue a qualche passo di distanza.
Orfeo si gira, lei cade indietro, tende le braccia, cerca di abbracciarlo, ma non afferra nulla se non l’inconsistente aria. Euridice torna ombra, corpo senza peso, forse il ricordo di ciò che era stata in terra.
Questi due gesti nascono dalla stessa necessità, ma non c’è consolazione in nessuno dei due. L’immagine che rimane sul muro non dà pace quando manca il corpo che l’ha generata. L’ombra ha trasportato il viso di lui sulla parete, ma l’ombra è falsa, inganna e confonde. Euridice abbraccia l’aria, dimenando le braccia, che finiscono per richiudersi su lei stessa. Anche lei vuole trattenere, afferrare, fermare, ma il suo movimento non trova un corpo, continua ad annaspare le braccia nel vuoto senza arrivare a qualcosa che fermi il suo cercare.
Questi gesti raccontano l’eterna ricerca di un’assenza e il tentativo di tracciare un confine che possa sancire una presenza.

Claudia Sorace


Circuitazione

2012
Tenuta dello scompiglio, Capannori | Hafez Hall, Shiraz | Iranshahr Theater Complex, Tehran

2011
Festival Escrita na Pasaigem, Evora – Avis | Centrale Preneste, Roma | Fadjr Festival, Tehran | Teatro Ta.TA’, Taranto

2010
Festival Contemporanea, Segni | Mittelfest, Gorizia | Opera Prima Festival, Rovigo | Festival Internazionale delle Ombre, Staggia Senese | Florian Espace, Pescara | Trafò, Budapest | Are we human, Verona | Scenari Visibili, Lamezia Terme

2009
Clipa Aduma Festival, Israele | Premieres Festival, Strasburgo | Punta Corsara, Scampia | Pim Spazio Scenico, Milano | Teatro San Martino, Bologna | CSS, Udine | Teatro Rossini, Civitanova Marche | Teatro Kismet, Bari | Teatro Rossini, Pesaro | Conflitti, Pisa | In Teatro, Roncadelle

2008
Ars Amando, Amandola | OperaEstate Festival, Bassano del Grappa | Incontemporanea, Tagliolo | Lula Teatro Festival, Lula | Primavera dei Teatri, Castrovillari | Furore – Danze no Stop, Tuscania | Teatri di Vetro, Roma | Biennale dei Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo, Bari | Incontri Teatrali, Lugano | Mekanè, Roma | Aksè, Longiano | Centro di Palmetta, Terni

2007
Sguardi, Castelmaggiore | Notte Rosa, Mantova | Zoom Festival, Scandicci | Rialto Sant’Ambrogio, Roma | Kilowatt Festival, Sansepolcro | Itinerario Festival, Cesena | Anomalie, Roma | Giostra di Maggio, Fidenza | Installer, Roma



ON TOUR

19/01/13 - (a+b)3
Almagià
Ravenna Viso-in-aria
Ravenna, RA
http://www.ravennavisoinaria.com